UN PATTO EDUCATIVO PER VALORIZZARE L'ISTITUTO MACOR

pubblicato 4 ott 2019, 06:19 da Eva Lenardon

Un patto educativo per il territorio orientato alla valorizzazione delle scuole attraverso la ricerca e la realizzazione di strategie educative condivise e basato sulla compartecipazione tra la dirigenza scolastica e le amministrazioni comunali.
Un'azione educativa aperta al confronto, al dialogo e alla collaborazione con le famiglie che metta anche in primo piano la sicurezza degli edifici scolastici.
Di tutto questo si è parlato a Mariano durante un incontro tra la nuova preside dell'Istituto Comprensivo "Celso Macor", Donatella Gironcoli, gli insegnanti e dirigenti scolastici, Lucia Tomba, Stefano Zulini e Alessandro Romano, e i sindaci Davide Furlan (Romans), Igor Godeas (Medea), Luca Sartori (Mariano) e Claudio Deffendi (Villesse).
L'unità di intenti tra coloro che rivestono un ruolo educativo e amministrativo per la preside Gironcoli è un elemento essenziale per la crescita dell'Istituto.
«Vogliamo - sottolinea Gironcoli - realizzare e rilanciare un patto educativo per il territorio. Un programma a lungo termine in cui indirizzare le nostre energie sul potenziamento dell'attività didattica e su progetti educativi da realizzare e da condividere assieme alle amministrazioni comunali e alle famiglie. L'alleanza educativa ha gli obiettivi di creare un forte senso di identità tra scuola e territorio, creare una scuola inclusiva, accogliente, confortevole e sicura che sia capace di attirare l'interesse delle famiglie verso la nostra scuola».
Tra i progetti futuri si è fatto riferimento al potenziamento dello studio delle lingue straniere, al restyling del sito e alla volontà di valorizzare l'Istituto dedicato a Celso Macor.
Attualmente la sede legale (la scuola media di Mariano) non ha nessun riferimento al grande scrittore di Versa. C'è il desiderio di riportare il nome di Macor sulla facciata della scuola.
Da parte dei sindaci è stata data la massima disponibilità a condividere il patto educativo con la scuola anche con iniziative culturali sul territorio.
L'impegno è quello di essere vicini alla scuola e di collaborare per svilupparne i servizi e migliorare la sicurezza degli edifici scolastici.
L'istituto Comprensivo di Romans sta vivendo un momento positivo. Le prove di valutazione sono state incoraggianti e sono state mantenute tutte le prime classi.
«I risultati dei test Invalsi sono stati soddisfacenti - ha evidenziato Zulini - e fotografano bene la situazione»
(Marco Silvestri)


Comments